Questo sito utilizza cookie per migliorarne i contenuti. Se vuoi saperne di più clicca sul link privacy. Se accedi a qualunque elemento del sito acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Company Logo

.

IMAGE La Master Rapid SKF CBL vince l'Open di Toscana !
Lunedì, 11 Marzo 2019
La Master Rapid SKF CBL si aggiudica l'Open di Toscana ! 6° titolo consecutivo nella classifica per Club in 6 anni all'Open di Toscana ! Karate Master Rapid SKF CBL travolgente a Follonica, infatti, nel week end appena concluso (9, 10 Marzo) i ragazzi allenati dai Maestri Francesco Maffolini, Dario Zanotti, Francesco Landi e Vincenzo Ippolito, hanno conquistato presso il Pala Golfo della cittadina in provincia di Grosseto, l’Open di Toscana denominato – Trofeo Nelson Mandela 2019.... Read More...
IMAGE Master Rapid SKF CBL cala il poker ! 4 Medaglie al PalaPellicone
Lunedì, 25 Febbraio 2019
Master Rapid SKF CBL cala il poker ! In 4 a podio al Centro Olimpico Dominata la classifica nazionale per club nella cat. Kata Junior M/F. Mirko Parisi Medaglia d’Argento, Federico Arnone, Elena Roversi e Giulia Sartoris di Bronzo. Roma, 23/24 Febbraio 2019 – Ennesima trasferta trionfale al PalaPellicone di Ostia Lido per il Karate Master Rapid SKF CBL al Campionato Italiano di Kata Cadetti/Junior 2019, una manifestazione che ha visto impegnati 350 partecipanti provenienti da ogni angolo... Read More...
IMAGE Esami di Graduazione 2019
Lunedì, 18 Febbraio 2019
Esami di Graduazione 2019 Una maratona del karate con quasi 1250 atleti coinvolti !!! Il 2019 è appena iniziato e già riparte alla grande la stagione per gli atleti della Master Rapid SKF CBL. Gli Esami di Graduazione sono un appuntamento importantissimo in quanto rappresentano un test di valutazione che porta la totalità degli associati (quest'anno ben 1250 atleti) a raggiungere il tanto ambito passaggio di Cintura. Il periodo coinvolto (dal 31 gennaio al 17 febbraio) ha visto una... Read More...
IMAGE Karate Master Rapid SKF CBL due medaglie agli Europei in Danimarca e record di qualificati ai Regionali
Giovedì, 14 Febbraio 2019
Karate Master Rapid SKF CBL due medaglie agli Europei in Danimarca e record di qualificati ai Regionali Due medaglie ed un 5° posto per la Master Rapid KF CBL ai Campionati Europei Giovanili tenutasi da venerdì 8 a domenica 10 febbraio ad Aalborg in Danimarca. Gli atleti dei Maestri Francesco Maffolini, Dario Zanotti, Francesco Landi e Vincenzo Ippolito convocati erano 5: Federico Arnone (Kata Cadets Individual), Aurora Pendoli (Kumite Cadets Individual), Elena Roversi (Kata Team Female),... Read More...
IMAGE Master Rapid SKF CBL club viceCampione d’Italia Kata Assoluti
Giovedì, 07 Febbraio 2019
Karate Master Rapid SKF CBL società viceCampione d’Italia Kata Assoluti Palasport di Asti 2/3 febbraio 2019 - I Campionati Italiani Assoluti di Kata maschile regalano una grandissima soddisfazione per l’ASD Master Rapid SKF CBl che per il secondo anno consecutivo sale sul odio dei Campionati Italiani nella categoria più prestigiosa della specialità del kata grazie a Gabriele Petroni. Protagonista della grande impresa Gabriele Petroni che inserito in una poule molto insidiosa supera al... Read More...
IMAGE Master Rapid SKf CBL in evidenza tra Austria (gara wkf), Roma (camp. Italiano per Regioni) e Trenzano (camp. provinciale giovanile).
Mercoledì, 23 Gennaio 2019
Gli atleti della Master Rapid SKf CBL in evidenza tra Austria, Roma e Trenzano Weekend di fuoco per la Master Rapid SKF CBL, infatti, sabato 19 febbraio una rappresentativa di atleti del club ha disputato una gara internazionale di alto profilo in Austria al quale hanno partecipato molte nazionali giovanili ufficiali, a brillare sono stati Federico Arnone Medaglia d'Oro nella specialità del Kata Cadets ed Andrea Pelamatti Medaglia d'Argento nei 76 kg kumite maschile. Arnone, fresco di... Read More...
IMAGE Francesco Maffolini Allenatore della Nazionale Italiana Giovanile
Mercoledì, 26 Dicembre 2018
Francesco Maffolini Allenatore della Nazionale Italiana Giovanile Un sogno realizzato. Folgorante ascesa del maestro Francesco Maffolini che in questi giorni ha ricevuto la nomina di Allenatore della Nazionale Giovanile Italiana di Karate, ruolo considerato di grande prestigio nell'ambito della disciplina. La gavetta di Maffolini che dalle province di Brescia e Bergamo ha conquistato campionati regionali, nazionali e allori internazionali ha dell'incredibile, infatti, negli ultimi 4 anni... Read More...
IMAGE La Master Rapid SKF CBL a Shangai per la Series A WKF mentre in Veneto ed a Romano di Lombardia fa incetta di medaglie.
Mercoledì, 26 Dicembre 2018
La Master Rapid SKF CBL a Shangai per la Series A WKF mentre in Veneto ed a Romano di Lombardia fa incetta di medaglie. La squadra Agonisti della Master Rapid SKF CBL è stata impegnata nell’ultimo fine settimana su più fronti. Una rappresentativa composta da Matteo Landi, Samuele Gentile, Giulio Sembinelli, Michael Bonomelli, Franco Sacristani, Gabriele Petroni con i prestiti Daniele Petrillo e Riccardo Battioli era in trasferta a Shangai (Cina). I ragazzi si sono distinti per tecnica e... Read More...
IMAGE Karate Master Rapid SKF CBL nella storia grazie ad un "Triplete" nel kata straordinario
Mercoledì, 28 Novembre 2018
Karate Master Rapid SKF CBL nella storia grazie ad un "Triplete" nel kata straordinario , nel kumite arriva il titolo di ViceCampioni d’Italia ! Ostia Lido (Roma). Campioni d’Italia 2018 nel Kata Giovanile maschile, femminile e nel Kata Assoluti maschile; Vice Campioni d’Italia nel Kumite Giovanile femminile ed il “prestito” Andrea Pelamatti raggiunge l’argento è l’incredibile esito della trasferta romana al Centro Olimpico per la disputa del Campionato Italiano per Club. Nel... Read More...
IMAGE Master Rapid SKF CBL brilla a Roma alla Coppa Italia Under 21
Mercoledì, 21 Novembre 2018
La Master Rapid SKF CBL brilla a Roma alla Coppa Italia Under 21 La Master Rapid SKF CBL in grande evidenza ad Ostia Lido. Una rappresentativa di atleti appartenenti alla fascia di età 2002/1998 guidata dai maestri Maffolini, Landi, Zanotti e Ippolito spicca alla Coppa Italia Under 21 praticamente il campionato italiano per questa fascia di età. A raggiungere il gradino più alto del podio Pamela Bodei, la ragazza che ha superato in successione la toscana Eva Lenzi per 6 a 0, la laziale... Read More...

 LE ORIGINI

La nascita del karate e la sua evoluzione storica è direttamente collegata con l'analisi politico-commerciale della vita dell'isola di Okinawa . 

L'isola su cui ha preso forma questa arte marziale è infatti il fulcro delle radici di questa disciplina che inizialmente usufruisce dell'influenza cinese e poi si sviluppa sotto la denominazione giapponese.

L'arte marziale di Okinawa si è sviluppata come un'arte tenuta segreta, che per lungo tempo è stata il privilegio dei nobili prima di diffondersi ad altri strati della società, pur restando appannaggio di un numero ristretto di persone.

Nel secolo XV il Re delle Ryu-kyu, dopo aver elevato al rango di nobili gli antichi capi locali, proibisce di portare armi.
Dopo aver invaso il paese, nel secolo XVII, i signori giapponesi di Satsuma mantennero l'interdizione delle armi istituita dal re dellei Ryu-kyu un secolo e mezzo prima e giunsero a stabilire saldamente il loro dominio sull'isola. Integrato nel regime feudale giapponese, il sistema gerarchico delle Ryu-kyu diventò più rigido. Venne così stabilita una gerarchia interna che si diversificherà ancora in seguito: la classe dei nobili in tre gradi, vassalli e contadini in due gradi per classe.

L'arte del combattimento a mano nuda praticata dalla nobiltà sembra aver avuto più che altro il senso di una manifestazione simbolica del suo rango. Tuttavia, nel corso dei secoli XVII e XVIII, i vassalli si impoverirono e una parte di questi si orientò per sopravvivere verso l'artigianato o il commercio, e infine verso l'agricoltura. Si manifestò quindi, una mobilità sociale tra la classe dei vassalli e quella dei contadini, malgrado la gerarchia complessa e rigida esistente nelle Ryu-kyu, possiamo pensare che con questa mobilità sociale, l'arte dei nobili a poco a poco abbia penetrato gli altri strati sociali; lo testimonierebbe la comparsa di termini come "mano( TE ) dei vassalli", "mano degli artigiani", "mano dei contadini", avendo il termine "mano" (te) il significato di arte o di tecnica.
In giapponese il termine bushi designava colui che apparteneva all'ordine dei guerrieri(samurai). A Okinawa, dove la struttura sociale era diversa, questo termine assunse il significato di adepto di Te, qualunque fosse la propria appartenenza di classe; di qui un certo numero di significati erronei nell'interpretazione dello status sociale degli adepti. Il termine shizoku designa in giapponese l'ordine dei guerrieri. Quando però si dice che maestri di karate come Ghighin Funakoshi, Anco Itosu, S.B. Matsumura ecc... appartenevano allo shizoku, il senso e differente. In effetti a Okinawa, dove non esisteva un equivalente dell'ordine dei guerrieri giapponese, la cultura dell'ordine più alto, la nobiltà, era diversa; e il termine shizoku, introdotto dopo il secolo XVII, designava l'ordine dei vassalli intermedi tra i nobili e i contadini. Poco per volta si formarono nei vari strati sociali delle reti di trasmissione esoterica dell'arte marziale. Questo dipendeva da una parte dal fatto che, da lunga data, quest'arte marziale veniva praticata segretamente nella cerchia ristretta dei nobili, dove era concepita come il segno di un privilegio, e dall'altra dal fatto che la dominazione di Satsuma controllava l'armamento della popolazione.

L'arte cinese del combattimento ha avuto un ruolo d'importanza primaria nella formazione del karate. Di fatto, il karate non avrebbe preso questa forma senza il contatto con l'arte cinese del combattimento, anche se fossero esistite già da prima a Okinawa - cosa non certa - tecniche di combattimento sufficientemente elaborate per servire da base alla creazione di un'arte del combattimento. Dai documenti storici disponibili si deduce che l'arte cinese del combattimento è stata introdotta a Okinawa attraverso tre canali complementari

1. Il contributo dei viaggiatori dalla Cina.
2. La trasmissione da parte dei cinesi residenti nell'isola.
3. Alcuni abitanti di Okinawa che fecero il viaggio in Cina.

 

Cerca nei contenuti

Riflessioni

La felicità nella via...

Leggi tutto...

Inno Karate

SPOT Radiofonico